È online la piattaforma cartafamiglia.gov.it: qui e solo qui, da oggi, è possibile richiedere la Carta della Famiglia. La carta sarà rilasciata dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri, in via telematica, ai nuclei familiari che ne facciano richiesta attraverso la piattaforma dedicata e utilizzando le credenziali personali Spid. La Carta consente di accedere a sconti sull’acquisto di beni e la fruizione di servizi, anche attraverso riduzioni tariffarie. La richiesta deve essere presentata da uno dei genitori, ma la carta sarà utilizzabile da tutti i componenti del nucleo familiare.

La Carta, istituita dall’articolo 1, comma 391, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, nasce per le famiglie con almeno 3 figli conviventi e minori di 26 anni, costituite da cittadini italiani oppure appartenenti a paesi membri dell’Unione europea regolarmente residenti nel territorio italiano, senza limiti di reddito: per il 2020 però tutte le famiglie con almeno un figlio a carico avranno diritto alla carta (inizialmente l’estensione era stata prevista per Veneto e Lombardia, poi all’intero territorio nazionale).

I soggetti pubblici o privati aderenti all’iniziativa potranno concedere sconti o riduzioni maggiori di quelli normalmente praticati sul mercato (nella misura pari almeno al 5 per cento) e potranno valorizzare la loro partecipazione all’iniziativa a scopi promozionali e pubblicitari. Le attività commerciali interessate ad aderire all’iniziativa possono inviare un’email a cartafamiglia@governo.it. Al momento, sul sito, non compare alcun punto vendita convenzionato dove utilizzarla.

Fonte: Vita.it