Il paradosso della cattiva nutrizione: sotto i 2 anni 2 bambini su 3 seguono una dieta povera. Ma 40 milioni di bambini sopra i 5 anni sono in sovrappeso o obesi. La situazione in Italia

La doppia faccia della malnutrizione: mangiare poco o troppo. È così che si scopre che nel mondo un numero altissimo di bambini e di ragazzi o sono malnutriti o sono obesi, fenomeno quest’ultimo in aumento in tutti i continenti compresa l’Africa.

“La nostra sfida comune di oggi: è prima di tutto dare il giusto cibo” afferma il direttore generale di Unicef Henrietta Fore, commentando i dati del nuovo rapporto Unicef La Condizione dell’infanzia nel mondo 2019: Bambini, Cibo e Nutrizione –
Crescere sani in un mondo in trasformazione
 da cui risulta che nel mondo 1 bambino su 3 sotto i 5 anni è denutrito o in sovrappeso; 2 bambini su 3 sotto i 2 anni seguono una dieta povera (per il 45% niente frutta o verdure e per 60% né uova, latticini, pesce o carne) e 40 milioni di bambini con più di cinque anni sono in sovrappeso o obesi.

In Italia, la percentuale di bambini sovrappeso fra i 5 e i 19 anni è del 36,8%, con un aumento del 39,1% rispetto al 1990,
situazione che il presidente dell’Unicef Italia Francesco Samengo ha definito “preoccupante”.

Continua a leggere l’articolo su Avvenire.